Problemi nel trattamento acqua della piscina, cause e possibili soluzioni

Pulita e limpida: è così che tutti vorremmo fosse l’acqua della nostra piscina.

Solitamente è così se si seguono scrupolosamente le operazioni per il trattamento e disinfezione dell’acqua.

Talvolta, però, sorgono alcuni problemi: acqua torbida, presenza di alghe, strane sfumature, cattivi odori, ecc.

Ma non c’è da preoccuparsi, a tutto c’è rimedio!

In questo articolo facciamo una sintesi delle varie problematiche che si possono verificare, delle cause scatenanti e le possibili soluzioni.

Problema Causa Soluzione
Acqua torbida
– filtrazione scarsa Esegui un controlavaggio del filtro.
– pH alto – analizza e regola il pH tra 7,2 e 7,6
– sostanze organiche in eccesso – esegui una clorazione shock
– elevata durezza – esegui una flocculazione
– aspirare eventuale materiale depositato sul fondo della piscina
– se si tratta di precipitazione di calcare per elevata durezza si può
evitare la clorazione shock
Acqua verde
– formazione di alghe Per formazione di alghe:
– bassa alcalinità (verde smeraldo) – analizza e regola il pH tra 7,2 e 7,6
– esegui una clorazione shock
– immettere un litro per ogni 100 mc di acqua di controlalg una volta
a settimana a scopo preventivo
Per bassa alcalinità:
– analizza e regola il pH tra 7,2 e 7,6
– immettere incrementatore di alcalinità (valori ideali tra 125-150 ppm)
Acqua marrone
– presenze di ferro e manganese – analizza e regola il pH tra 7,2 e 7,6
– esegui una clorazione shock
– esegui una flocculazione
– aspirare eventuale materiale depositato sul fondo della piscina
– immettere un sequestrante di metalli a scopo preventivo
Macchie sulle pareti
– presenza di ioni di metalli – vuotare la piscina e pulire le macchie con disincrostante
Torbidità bianca
– precipitazioni di sali di calcio – analizza e regola il pH tra 7,2 e 7,6
– esegui una flocculazione
– immettere un sequestrante di metalli una volta a settimana
Irritazione a occhi e pelle
– pH inadeguato – analizza e regola il pH tra 7,2 e 7,6
Cattivi odori
– residui organici in eccesso – esegui una clorazione shock

Per qualunque dubbio o problema che non siete riusciti a risolvere chiamateci.