Elettrolisi del sale

La disinfezione dell’acqua è uno degli elementi più importanti della gestione della piscina.

La maggior parte di questi processi avviene tramite l’utilizzo di prodotti contenenti cloro ma negli ultimi anni si sono sviluppati sistemi alternativi, tra questi il più diffuso è l’elettrolisi del sale.

Questo sistema offre notevoli vantaggi relativi alla semplificazione del processo di disinfezione.

Ma che cosa è l’elettrolisi del sale?

L’elettrolisi del sale è un sistema di produzione naturale di cloro a partire dal comune cloruro di sodio.

Usando un campo elettromagnetico che scinde il cloruro di sodio in sodio e cloro e quindi da vita all’ipoclorito di sodio, un disinfettante attivo che uccide batteri, funghi ed alghe che potrebbero trovarsi nell’ acqua della piscina.

Si tratta inoltre di un processo naturalmente continuo a ciclo chiuso, dal momento che, per effetto dell’energia solare, il cloro si ritrasforma a sua volta in sale per riavviare il ciclo di elettrolisi dall’inizio.

Ma come sono i costi?

I costi di questo sistema sono notevolmente più bassi nella gestione ordinaria in quanto la materia prima è il comunissimo cloruro di sodio (salgemma).

Il costo dell’apparecchiatura da installare, invece, dipende dalla dimensione della piscina: maggiori sono i metri cubi di acqua da trattare, maggiore sarà il costo dell’apparecchiatura in quanto dovrà essere più potente; in oltre in commercio sono ormai presenti molti modelli che offrono anche altre prestazioni tipo il controllo del pH o del potenziale redox ecc.

elettrolisi del sale

Si tenga presente che tale apparecchiatura dovrà funzionare tutti i giorni e per molte ore al giorno per cui scegliere un dispositivo di qualità (e non basarsi esclusivamente sul prezzo) è fondamentale per il corretto funzionamento nel tempo e soprattutto per avere la garanzia di una corretta disinfezione dell’acqua.

Quali sono i vantaggi dell’elettrolisi?

L’utilizzo dell’elettrolisi si è notevolmente diffuso negli ultimi anni in quanto offre numerosi vantaggi:

  • Per la salute: l’unica sostanza richiesta per avviare il processo è il sale, un elemento senza particolari controindicazioni. Questo significa che non si devono maneggiare prodotti chimici pericolosi e che al momento del bagno si evitano irritazioni agli occhi e secchezza della cute.
  • Per i costi: bastano quattro grammi di sale per ogni litro d’acqua per un effetto adeguato. Un risparmio notevole rispetto al cloro ed altri prodotti che altrimenti sarebbero necessari.
  • Per il piacere dei bagnanti: con l’elettrolisi del sale si riduce il fastidioso odore di cloro e si ha una maggiore salinità dell’acqua che la rende più simile a quella marina.